Autopoiesi

Terra di bosco
Dimensione ambientale
2020

 

Che cos’è il suolo di un bosco? Da cosa è composto?

Un bosco è un organismo complesso che si rinnova incessantemente, e che comprende anche il suolo che esso stesso produce, parte del ciclo di vita degli alberi, come un tutt’uno. Il suolo di un bosco è lo spazio della mescolanza, della continuità metamorfica vitale che sostiene quell’habitat mentre lo riproduce. Dove il tempo della geologia e quello della biologia si incontrano per fare spazio alla vita. E dove il corpo vegetale, grazie all’azione corale dei microorganismi, si trasforma in terra, in un lento processo di decomposizione e riorganizzazione degli elementi. Foglie e rami cadono ed entrano nei cicli metabolici del terreno arricchendolo di nutrienti per la continuità della vita della pianta. Il bosco crea il proprio ambiente alimentando se stesso, in un processo di rigenerazione continua.

L’artista ha prelevato una porzione di terreno in un bosco di conifere in Val di Fiemme, teatro della tempesta Vaia. La materia estratta è stata poi setacciata e scomposta nei suoi elementi visibili, e ricomposta in un minuzioso lavoro di separazione e raggruppamento.

L’opera è la messa in atto di un processo di conoscenza, in scala 1:1, che vuole ristabilire un legame con la materia e con il tempo, e con una dimensione sotterranea ed organica dell’esistere, riconciliando il quantificabile con il meraviglioso.

Lavoro realizzato per il Museo della Montagna di Torino, per la mostra Tree Time, a cura di Andrea Lerda e Daniela Berta, presso il Muse, Museo delle scienze di Trento.

 

IMMAGINI