Ciò che è vivo – culture tour

2015

Ciò che è vivo – culture tour
Installazione itinerante, viaggio, fotografia
33 lettere di legno di pino, paesaggi, persone
33 tappe
Dimensioni variabili

 

Ciò che è vivo – culture tour è stato un “viaggio in Italia” che ha avuto luogo tra aprile e maggio del 2015, per incontrare agricoltori biologici, biodinamici, che praticano permacultura, ecovillaggi, portando in giro una frase di lettere di legno da posizionare per un giorno sui loro terreni: “Ciò che è vivo ha bisogno di ciò che è vivo”. Questa frase è una sintesi della visione organica dell’agricoltura biodinamica che si basa sul mantenimento della fertilità dei suoli per la vitalità dell’ambiente e dell’uomo.

Questa installazione itinerante è stata il pretesto per farmi ospitare a casa loro, e per raccogliere e condividere un sapere sull’agricoltura e la vita, con l’obiettivo di recuperare alcuni principi utili a ripensare il rapporto tra l’uomo e l’ambiente, a partire dalla terra.

 

PAGINA VIAGGIO

Ciò che è vivo – project

Ciò che è vivo – libro

Ciò che è vivo – Le vie della canapa

Ciò che è vivo – Verso il sole. Per elevarsi da terra

Ciò che è vivo – cromatografie

 

> Il viaggio è stato supportato da Fondazione Baruchello, Associazione La zappa sui piedi e Associazione per la Promozione del Territorio Tipicadelfia di Adelfia, e PAV, Torino, e da tutti gli agricoltori che mi hanno ospitato.

> La frase di legno è stata prodotta da Regione Lombardia, dove si trova in collezione, per GAP-Global Art Programme 2013, promosso da Artegiovane e FARE, Milano.