Miraflora

Progetto di arte pubblica, installazione luminosa.

Luminaria da balcone
225x100x20 cm

Case popolari di via Artom, Mirafiori, Torino.

 

Le “case torri” di Via Artom, a Mirafiori sud, sono un complesso di edilizia popolare costruito sul finire degli anni Sessanta per dare una casa ai nuovi cittadini arrivati a Torino per lavorare alla Fiat. Negli anni questo quartiere diventò simbolo di immigrazione ed emarginazione, e luogo di delinquenza e degrado.

Negli ultimi decenni, dopo la dismissione della fabbrica, e grazie alle politiche di riqualificazione urbana, il quartiere ha cambiato identità, ma nell’immaginario comune, il nome Mirafiori rimanda ancora, immancabilmente, all’industria automobilistica e al suo passato.

Il lavoro propone una “riconversione” dell’immaginario legato al nome del quartiere, modificandolo in MIRAFLORA, in riferimento all’antico Castello di Miraflores da cui prese il nome. In questo modo si vuole dare una rilettura dell’ambiente urbano di Via Artom, e offrire una nuova narrazione di un quartiere ad alta densità di “verde”, un quartiere dove si vive bene, si respira, dove c’è ossigeno. Una qualità dell’abitare emersa in special modo durante il periodo di lockdown del 2020.

Il bando Urrà prevedeva una residenza d’artista presso una delle famiglie che abita queste case. A causa della pandemia da Covid19 questo non è stato possibile, così ho pensato ad un’opera che potesse essere ospitata al posto mio e attivata dagli abitanti. Si avvicinava Natale e, sulla scia della tradizione torinese delle luci d’artista, ho pensato ad una luminaria natalizia, per il quartiere più lontano dal centro di Torino.
Una luminaria da balcone, a dar luce allo spazio comune a partire da uno spazio privato, coinvolgendo, di anno in anno, le famiglie che si renderanno disponibili ad ospitare ed esporre l’opera.

 

La luminaria è realizzata in sinergia con gli studenti delle scuole tecniche San Carlo di Torino.

Per il primo anno 2021-2022 ringrazio la disponibilità della famiglia Tedesco, e del sig. Nicola, e l’organizzazione dell’evento da parte della Fondazione della Comunità di Mirafiori onlus.

 

Prodotto per Urrà Torino (Urban RegenerAction in Torino), progetto realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, di cui è capofila Kallipolis in partenariato con ATC del Piemonte Centrale, il Politecnico di Torino, la rete CivicWise Italia e l’Associazione Culturale La Stanza.